Razionale Scientifico

Razionale Scientifico

Contrariamente a quanto si sente spesso dire, il cibo da solo non è sufficiente a garantire un apporto ottimale di nutrienti.

La nutrizione di oggi è infatti ricca di calorie ma povera di nutrienti.

Per questo, molti ricercatori sostengono che la maggior parte delle persone sia affetta da microcarenze croniche: carenze non così gravi da creare una malattia acuta, ma sufficienti ad accelerare l’invecchiamento e favorire le patologie croniche, soprattutto con il passare degli anni.

Queste carenze possono essere colmate attraverso l’assunzione di nutraceutici che forniscono gli ingredienti necessari per ottimizzare il lavoro del nostro codice genetico e allungare la vita dell’organismo.

Sugli integratori alimentari o nutraceutici si sentono polemiche di ogni genere.

La grande confusione sul loro ruolo nasce da una mancanza di chiarezza sugli obiettivi che vogliamo raggiungere con la loro assunzione.

Già nel 1937 il premio Nobel ungherese Albert Szent-Györgyi sosteneva che la medicina non avesse compreso appieno il ruolo delle vitamine.

Grazie alle sue ricerche sulla vitamina C, lo scienziato aveva notato che la carenza grave o totale di tale vitamina, che causa lo scorbuto, è solo la fase finale di un processo e che una persona può avere una carenza di vitamina C senza arrivare mai a manifestare lo scorbuto.

Lo stesso ragionamento vale per tutti i micronutrienti. In altre parole, esiste un divario enorme tra valori ottimali e valori patologici.

Chi sostiene che i nutraceutici non servano non conosce la differenza tra valori patologici e valori ottimali e suppone che se non c’è una patologia vuol dire che non c’è una carenza.

Molti ricercatori, tra cui il biochimico Bruce Ames, professore emerito a Berkeley, e Michael Fenech, professore di farmacologia presso la University of South Australia, sostengono invece che la maggior parte delle persone sia in una condizione di microcarenza cronica, non grave abbastanza da manifestare una vera e propria patologia acuta come lo scorbuto o la pellagra ma sufficiente ad accelerare il processo  di invecchiamento e ad esporci ad un maggior rischio di sviluppare malattie croniche.

L’esperienza clinica pregressa del Dr. Ongaro conferma tale dato: in anni di attività clinica ha analizzato i valori biochimici e nutrizionali di migliaia di pazienti (inclusi i dosaggi vitaminici, il profilo degli acidi grassi e la concentrazione di antiossidanti), giungendo alla conclusione che le persone che non integrano hanno quasi sempre numerose microcarenze.

L'obiettivo dei prodotti Metodo Ongaro® è di avere sempre, per ogni micronutriente, valori ottimali in grado di proteggere il nostro organismo.

La stragrande maggioranza dei prodotti sul mercato non è studiata per questo scopo e apporta dosaggi molto superiori a quelli necessari per compensare le microcarenze.

Questi prodotti dovrebbero essere prescritti da un medico in funzione di specifiche analisi, ma molto spesso non è così.

Se usati continuamente e senza il monitoraggio di un medico esperto, rischiano di causare più danni che benefici.

La nostra ricerca si è concentrata sullo sviluppare dei prodotti che abbiano dosaggi e biodisponibilità adatti ad un uso continuativo nel tempo, senza la necessità di particolari controlli.

Questo permette di sfruttare l’effetto protettivo a lungo termine senza correre il rischio di pericolosi sovradosaggi.

Inoltre, i nostri prodotti si contraddistinguono per una forte innovazione sia negli ingredienti, nelle miscele e nelle capsule utilizzate.

Tutto questo per offrire una soluzione più efficace e più sicura.

Per essere davvero efficaci nella loro azione protettiva ed evitare le microcarenze croniche, i nutraceutici vanno assunti in modo continuativo ai dosaggi sicuri nel lungo periodo.

Gli integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta varia, equilibrata e di uno sano stile di vita.

L'uso continuativo dei nostri nutraceutici permette una protezione a 360° del tuo organismo.

La tecnologia delle nostre capsule

Oggi il mercato è pieno di nutraceutici ma la domanda è che garanzie danno di qualità e serietà?

Chi ne ha studiato la logica e la funzione?
Chi ha fatto ricerca sulla materia prima?
Chi li ha assemblati?

Spesso dietro ai prodotti c’è ben poco che ci faccia stare tranquilli per quello che riguarda l’assunzione a lungo termine.

Avendo deciso di metterci la faccia e avendo lavorato come medico per molti anni, non ho preso scorciatoie e conosco bene le variabili che devono essere tenute sotto controllo.

Per questo ho scelto un’architettura complessa per questo progetto che non mirasse esclusivamente ai guadagni ma puntasse prima di tutto a fornire un prodotto innovativo e di alta qualità.

Ho scelto personalmente i partner con grande attenzione e posso dire con un certo orgoglio che sono convinto di aver messo in piedi un team davvero eccezionale.

I nostri partner sono tra le maggiori aziende internazionali del settore.​

Leader europeo nella produzione e commercializzazione di integratori e cosmetici, ha una rete di oltre 5000 farmacie affiliate in Europa ed è il nostro partner commerciale, produttivo e distributivo.

Leader mondiale nello sviluppo di capsule ad alto valore tecnologico, fornisce tutte le nostre capsule ed è al 100% controllata da Lonza.


capsugel-hq

Società svizzera multinazionale fondata nel 1897, Lonza è uno dei fornitori leader e più affidabili al mondo nel settore farmaceutico, delle biotecnologie e degli ingredienti di altissima qualità.

Rappresenta il nostro impegno nella precisione e nella ricerca garantita in primis da Inner Freedom SA, società svizzera che ha ideato la linea. Il marchio è il simbolo del grado di innovazione e dell’eccezionale qualità dei nostri nutraceutici.

Tutte le scelte tecnico-scientifiche, infatti, sono state fatte con il chiaro obiettivo di massimizzare la qualità del prodotto. 

Per esempio, la scelta di utilizzare i blister farmaceutici per il confezionamento è legata alla maggiore garanzia di conservazione ottimale delle capsule.